Applicazione della PSICOFONIA nel corso PARLARE IN PUBBLICO

Cosa si fa?  Si sperimentano i fondamenti della Psicofonia 

Silvana NoscheseCi si prende il tempo di:

  • respirare,
  • ascoltarsi,
  • esplorare i propri sensi,
  • liberare le tensioni accumulate,
  • muoversi e massaggiarsi dall'interno attraverso la vibrazione del suono...

Si possono “ascoltare” voci che si scoprono, si cercano, si costruiscono con pazienza e passo dopo passo si ri-conoscono.

Parole note si ri-notano e  de-notano diversamente.

Insieme agli altri si scopre e sperimenta il piacere della parola per noi stessi e per un pubblico … libera-mente.

Questi elencati di seguito sono i temi che trattiamo attraverso diverse attività pratiche 

  • La Voce nel quotidiano: esplorazione, presa di coscienza e ottimizzazione delle sue varie sfumature
  • L’essere umano: Ricevente prima e Trasmittente poi
  • Il Respiro: fonte di "pulizia", rilassamento, bonificazione
  • La Postura: ancoraggio, verticalizzazione, apertura, appoggio
  • L’Ascolto: percepire,“sentire dal di dentro”, nutrirsi di suoni (coscienza dell’ascolto)
  • La Risonanza: scoperta e amplificazione del nostro essere per-sona

Contributo a cura di Silvana Noschese ,  esperta in Psicofonia, musicoterapeuta, direttrice di coro, docente di Storia della Musica

la fonte sonora - applicazione della psicofonia al corso parlare in pubblico

la postura - applicazione della psicofonia al corso parlare in pubblico

Il volume della voce - applicazione della psicofonia al corso parlare in pubblico

La Voce: cosa è, perchè

LA VOCE: cosa è, perchè

  

Silvana Noschese

Cosa è la voce

La voce è il gesto vitale che imprime ed esprime l’essere umano sui differenti piani: costituzionale, funzionale e simbolico.

La voce è l’espressione dello stato psicosomatico della persona: specchio del corpo e dell’anima, svela i nostri stati di salute, testimonia il nostro senso di stanchezza, la nostra vitalità, la nostra tristezza o la nostra gioia.

La voce, strumento di armonizzazione del tono vitale, è espressione dell’equilibrio nervoso ed emozionale, è esperienza di riconoscimento di sé.

La voce è strumento personalizzato per eccellenza, elemento diagnostico di prim’ordine, portatore al tempo stesso intenzionale e involontario di informazione e cultura.

Perchè la voce (cartina al tornasole)

La voce perchè

La voce è uno strumento utile e indispensabile nella ricerca dell’equilibrio psicofisico.

Nella voce si manifestano il ritmo e  la profondità della respirazione, il tono muscolare, la postura del corpo, l’energia vitale, le emozioni, la carica, così come l’intenzione  di ciascuno.

La nostra voce è nel nostro corpo, è il nostro corpo, ed è possibile, esplorandola, scoprire un livello espressivo capace di dare nuovo suono e nuovo valore al canto e alla parola.

La voce chiede di essere libera, armonica, profonda, leggera, efficace: accoglierla significa sciogliere il corpo dalle sue tensioni, liberarla è affermarsi, riuscire a sentire la corrispondenza tra la voce interiore e la voce udibile è percepirsi in un’unità.

Contributo a cura di Silvana Noschese ,  esperta in Psicofonia, musicoterapeuta, direttrice di coro, docente di Storia della Musica

Psicofonia – Che cosa è

PSICOFONIA: Che cosa è la Psicofonia ?

La Psicofonia è un percorso auto sperimentale d’armonia vitale che utilizza a favore della voce parlata e cantata le corrispondenze tra l’uomo, il suono, il ritmo e la parola.

Fondata da Marie Louise Aucher nel 1960 (Marie-Louise Aucher®) in seguito a ricerche sul suono e le corrispondenze vibratorie del corpo umano, la Psicofonia stabilisce un legame profondo tra recettività ed emissione.

logo Psicofonia Silvana Noschese

Dai VOCE alla TUA VOCE!

Essa contribuisce a creare, pazientemente, una sintesi personale di conoscenza ed equilibrio, che mira ad armonizzare tutti i livelli dell'essere grazie alla vibrazione del respiro e del suono per esplorare, "riconoscere", esprimere appieno il proprio potenziale vocale e occupare il proprio spazio vitale.
Nella Psicofonia la voce , la parola sono proposte come strumenti di armonizzazione, di comunicazione, di espressione.
In quanto tali stimolano e consentono una conoscenza continua del proprio essere, una ricerca che apre la strada per ricollocarsi, riproporsi e donare la giusta voce a sé e agli altri.

Contributo a cura di Silvana Noschese ,  esperta in Psicofonia, musicoterapeuta, direttrice di coro, docente di Storia della Musica

schema M.L.Aucher

schema M.L.Aucher